Crea sito

Cronache Abruzzo

Vivi un'esperienza diversa!

Petali Purpurei – Personaggio del Mese: novembre 2020

Petali Purpurei presenta il Personaggio del Mese di Novembre 2020: il Conte Francesco Lalle Camponeschi. 

Nessuno avrebbe mai scommesso che un Fratello di tali umili origini come il Conte Camponeschi potesse dimostrarsi tanto utile al Dominio d’Abruzzo, tranne forse il Marchese Piccolomini, e questo la dice lunga sulle reali capacità dell'(ex) Arpia Maggiore.

*

Preciso, affidabile, onesto tanto nell’aspetto quanto nei modi, ha saputo rendersi quasi insostituibile per la Corte. Ha mantenuto alto il nome della sua Famiglia e del suo Sangue, nonostante il comportamento tutt’altro che ineccepibile portato avanti dai suoi Fratelli di Clan nell’ultimo periodo.

L’augurio di tutti è che il Conte riesca a emergere da questo pantano sociale ancor più impeccabile di prima!

Petali Purpurei – Personaggio del Mese: ottobre 2020

Petali Purpurei presenta il Personaggio del Mese di Ottobre 2020: il Marchese Onofrio Mezucelli.

Il Marchese Onofrio Mezucelli ha ottenuto molto nella sua Non-Vita grazie alla suadente parlantina che lo contraddistingue.
*
Questo dono lo ha anche salvato in svariate occasioni, dopo che la sua passione per le burle di un certo peso ha rischiato di metter fine alla sua carriera (ed esistenza): nessuno è stato risparmiato, dai Neonati ad importanti Ambasciatori di terre lontane.
*
Ma come si può non voler bene ad un Fratello che, davanti al Cardinale, ebbe il coraggio di pronunciare la frase:

“Amo schioccare le dita e svanire in una nuvola di euforia”?

Petali Purpurei – In difesa del Dominio

Alla cortese attenzione di tutti gli abitanti e gli ospiti del Dominio d’Abruzzo:

AVVISO – Sospensione attività Live

Salve a tutti!
Dopo una lunga riflessione, abbiamo deciso di sospendere le attività associative relative agli eventi Live per il mese di Ottobre 2020.
Purtroppo, il sospirato Live 1 del secondo Capitolo di Cronache del Sovrannaturale slitterà a data da destinarsi.
Perché abbiamo maturato tale scelta? Per via dell’impennata dei casi di Covid-19 in tutta la Penisola (vedesi il nuovo DPCM).

Questo non esclude una ripresa delle attività nel mese di Novembre, ma permette agli STAFF di potersi organizzare al meglio per potervi offrire una migliore esperienza in tutta sicurezza.

Per quanto riguarda le attività associative, abbiamo intenzione di organizzare un INFRA di Vampiri in questo mese per non farvi stare senza far nulla! Ovviamente vi faremo sapere le modalità di svolgimento, sarà gestito a gruppi e ci sarà un numero massimo di partecipanti ad ogni sessione.

Seguiteci sui social per ulteriori info e ricordate di osservare le misure di sicurezza per tutelare la salute di tutti!

Ci auguriamo di rivedervi presto!

Lo STAFF di Cronache Abruzzo

Petali Purpurei – Personaggio del Mese: settembre 2020

Petali Purpurei presenta il Personaggio del Mese di Settembre 2020: la Badessa Elisabetta De Valle.

La Badessa De Valle è la progenie indiretta del Cardinale, con il quale ha sempre mostrato un rapporto molto stretto.

*

Contrariamente al resto della sua famiglia, si vede spesso passeggiare in superficie, sovente accompagnata dall’Ambasciatrice Colonna.

*

Fonti sotterranee ci dicono che, quando si trova nella Necropoli, è possibile incontrarla quasi sempre nella sua serra, intenta a curare la sua inestimabile collezione di orchidee pregiate provenienti da tutto il mondo.

Creazione del Personaggio: Storia e Scheda

Dopo aver letto il manuale, l’ambientazione e l’approfondimento sulla Resistenza, siete pronti per creare il vostro PG!

Ecco a voi alcuni spunti da cui partire se vi trovate in difficoltà!

Qui sotto trovate i moduli per scrivere BG e Scheda!

SCRIVERE LA TUA STORIA CdS Cap.2

COME COSTRUIRE LA SCHEDA

Compilateli, poi rinominate questi file come:
Scheda [Nome Cognome Giocatore]
BG [Nome Cognome del Giocatore]

E inviateli via mail a gdr.cronacheabruzzo@gmail.com, con Oggetto: PG [Nome Cognome del Giocatore].

Per partecipare agli eventi live, è necessario che il vostro PG sia stato approvato dallo Staff Narrativo!

!!!ATTENZIONE!!! Vi ricordiamo che il primo evento live del Capitolo 2 è previsto per domenica 18 ottobre 2020; il termine per inviare BG e Scheda del proprio PG è il 4 ottobre.

Capitolo 2 – Struttura della Resistenza ed Economia Mondiale

Capitolo 2 

Struttura della Resistenza

Nel corso degli anni, la Resistenza, anche se con diverse difficoltà, è riuscita a formare una società discretamente organizzata.
Si è insediata in quelle vecchie città abbandonate o complessi industriali nelle zone ormai più impervie e pericolose, riuscendo a creare piccoli nuclei, ben difesi e autosufficienti, conosciuti come Settori.
Nel mondo conosciuto, la Resistenza è gestita dal Consiglio Interno. È formato dagli uomini e dalle donne con più esperienza che rappresentano i vari gruppi della società.
Dal Consiglio partono le direttive che arrivano sulle scrivanie dei Governatori di ogni Settore, o ai responsabili dei vari gruppi.
Ogni Settore è organizzato come segue:

Governatore: gestisce un Settore, di consueto questo ruolo è ricoperto da un uomo o una donna che si è prodigato per la salvaguardia del proprio Settore o che ha portato grandi risultati per la Resistenza;

Comitato d’Azione: formato da militari, investigatori e uomini addestrati, il suo compito è quello di gestire la sicurezza interna ed esterna al Settore, di svolgere missioni sul campo (come ad esempio l’estrazione di un cittadino del Triumvirato) e scortare le carovane dei mercanti tra un Settore ed un altro;

Reparto Tecnico-Scientifico: scienziati, medici e hacker con il compito di gestire ospedali, innovazioni utili alla Resistenza e tenere sotto controllo la società del Triumvirato. Grazie a loro, i Settori hanno elettricità (tramite rudimentali pannelli solari), depuratori d’acqua e tutte quelle “tecnologie” utili per rendere un Settore autosufficiente (o quasi);

Collegio Teologico: formato da sacerdoti da varie religioni, si occupa di tutto ciò che concerne l’ambito spirituale della popolazione del Settore, come cerimonie, funerali e riti vari (matrimonio, nascita ecc.). La sua presenza all’interno del Settore aiuta a mantenere alto il morale di tutti gli abitanti, anche nei momenti più difficili. Capita spesso che i suoi componenti aiutino i medici negli ospedali come assistenti;

Confederazione dei Mercanti: i suoi membri sono l’anima pulsante del Mercato Nero e si occupano degli scambi commerciali interni al Settore e tra i Settori. La loro capacità di reperire oggetti utili li rende spesso indispensabili per il Comitato d’Azione e per il Reparto Tecnico-Scientifico, per la risoluzione di missioni sul campo e per il rifornimento di componenti necessari per la manutenzione della rudimentale, ma indispensabile, tecnologia del Settore;

Liberi Cittadini: tutti coloro che non fanno parte, per necessità o per scelta, di uno dei gruppi sopra citati – artigiani, agricoltori, allevatori, bambini, anziani ecc.

Le valute correnti nel Nuovo Ordine Mondiale e nella Resistenza

CryptoCoin

Il nuovo Ordine Mondiale ha portato ad una modifica sostanziale dell’economia in tutti i suoi aspetti, infatti, è da decenni che non esiste più una moneta corrente e tutte le zecche sono divenute musei della moneta antica.
Che cambi ha apportato alla società questo aspetto innovativo dell’economia?

• Nessuna evasione fiscale e tracciatura sicura di tutto il denaro in circolo;
• Nessuna inflazione della moneta (essa non si svaluta e quindi non si svalutano i propri investimenti);
• Azzeramento della povertà (il tasso di povertà nel Mondo è pari a 2%)

Questo cambiamento ha costretto tutti a doversi munire dell’applicazione Mankind per la gestione del proprio account bancario e delle transazioni (le carte elettroniche non esistono più, oramai esistono solo carte virtuali). Pagamenti che non sono effettuati tramite CryptoCoin non sono accettati e vengono puniti con il carcere.
Dopo la fine della Terza Guerra Mondiale il sistema “società” è stato distrutto portando tutti, inizialmente, ad un sistema di baratto o di scambio tramite una valuta fittizia (delle rondelle da vite di due tipologie: dorate o argentate) poi sostituito con i CryptoCoin.
Tutto quello che gira attorno a Mankind non è utilizzabile dalla Resistenza, quindi, nemmeno il CryptoCoin.
La società al di fuori del Mondo idilliaco creato dal Triumvirato ha mantenuto il sistema del baratto o della valuta fittizia (la Moneta del Popolo, o MP).
L’MP si divide in due categorie:

La rondella per vite dorata – pezzo dell’era pre Terza Guerra Mondiale. Il suo valore è elevato per la sua scarsa reperibilità (sono pezzi che non si utilizzano più e non vengono più prodotti dalle industrie, ora si usano altri metodi per costruire o montare un mobile).

La rondella per vite d’argento – pezzo dell’era pre Terza Guerra Mondiale. Il suo valore è più esiguo rispetto a quello della rondella dorata dato che la sua reperibilità è più elevata rispetto all’altra tipologia.
I loro valori sono:

• Rondella dorata – 5 MP
• Rondella d’argento – 1 MP

Ovviamente gli “eserciti” di hacker presenti nella Resistenza permettono di avere delle risorse in CryptoCoin sicuri in maniera molto limitata (per avere un’idea: l’intera Resistenza riesce ad ottenere 100 CryptoCoin al mese quando uno stipendio medio nella società è di 1000 CryptoCoin al mese).
L’MP si può utilizzare solo nei Mercati della Resistenza (considerato Mercato Nero) perché altrove sarebbe punito severamente.

Capitolo 2 – Un Mondo Nuovo


Il Conflitto

Alla fine degli anni 80, quello che avrebbe dovuto essere un pacifico incontro tra il Papa e il Segretario Generale del Pcus, Michail Gorbaciov, diventa la scintilla che da’ il via alla Terza guerra mondiale quando un’esplosione in Vaticano li uccide entrambi: i rapporti politici si fanno tesi e poi degenerano quando l’URSS accusa il governo italiano di “nascondere qualcosa”.

Entrambi gli schieramenti ricorrono ad armamenti nucleari, e gli anni successivi sono difficili e oscuri in molti sensi: la popolazione mondiale si riduce del 50% e questo sconvolge ogni livello della società; le grandi industrie vengono distrutte durante la guerra; la politica non ha più senso di esistere, con un popolo completamente allo sbaraglio.

A dirla tutta, in pochi anni è proprio il genere umano a non essere più lo stesso.

Carestia, malattie, morte hanno trasformato il mondo in una landa desolata dove vige solo la legge del più forte.

L’Europa ha perso ogni contatto con l’America, il Giappone, la penisola balcanica e il medio oriente, e i pochi superstiti non vedono più alcun futuro…

Il Triumvirato e il nuovo ordine

Ma un giorno qualcosa cambia: tre uomini venuti da quelle terre di cui non si avevano notizie ormai da anni sono arrivati tra le macerie della società europea per portare una nuova speranza.

Il Triumvirato, questo è il nome con cui i tre si fanno chiamare, rivoluziona l’intera Europa: costruisce ospedali, case per il popolo, nuove fabbriche per dar lavoro a tutti, bonifica i terreni ormai devastati e introduce nuove tecnologie.

La sanità viene resa pubblica per tutti: non esistono più cure più efficaci solo per chi può permettersele; alla popolazione viene richiesto, al compimento dei 18 anni, di donare il sangue almeno due volte l’anno, per garantire le scorte per tutti i malati e i feriti.

Il Triumvirato rende gratuito anche il servizio funebre per l’intera popolazione.

Con la Banca Mondiale del Popolo vengono elargiti prestiti a molti cittadini, senza alcun interesse; i cittadini hanno il pieno controllo gestionale delle loro attività, ma non la proprietà dell’attività stessa che rimane del triumvirato, anche se è una proprietà fittizia perché il cittadino può lasciare la propria attività ad uno dei suoi discendenti.

Grazie a queste innovazioni, la disoccupazione arriva ai minimi storici.

Con il tempo, la popolazione inizia a distinguersi in tre classi:

  • nuova Nobiltà, formata dalle famiglie di coloro che si sono fatti notare e benvolere dal Triumvirato, assumendo posizioni di rilievo nella società;

  • Borghesia, formata da negozianti, medici, banchieri, gestori di fabbriche e industrie ecc.

  • Popolo, formato da contadini, operai.

L’era tecnologica: People Technologies, RealPharma e Mankind

Agli inizi degli anni 2000, il Triumvirato fonda la “People Technologies” e mette a disposizione del popolo i primi smartphone: ne viene fornito uno, gratuitamente, ad ogni cittadino. Inoltre, grazie all’avvento della “rete senza fili”, la popolazione è in grado di gestire ogni cosa tramite questo fantastico oggetto.

La vera rivoluzione tecnologica è avvenuta con l’introduzione dell’App “ManKind”: grazie ad essa, la popolazione non ha più bisogno di altri oggetti per gestire la propria vita. Ogni cittadino può gestire il conto bancario, prenotare visite mediche, sapere quando è ora di donare il sangue; inoltre questa app sostituisce tutti i vecchi documenti d’identità cartacei (certificati di nascita e morte, carta d’identità, patente di guida). Inoltre, salva le preferenze di ognuno a proposito di cibo, ristoranti, musica, libri, tragitto casa-lavoro ecc., per far sì che gli utenti abbiano tutto a disposizione con un solo click! Ogni dato del cittadino è registrato sull’app ed è estremamente difficile da falsificare (impossibile ai più), grazie all’altissimo livello di sicurezza che garantisce la privacy degli utenti.

Mankind sa dove sei in ogni momento di ogni giorno, per fornirti tutto ciò di cui hai bisogno!”

La RealPharma, fondata negli anni 80, ha avuto un rapido sviluppo e un enorme successo negli ultimi 30 anni, grazie agli strabilianti risultati ottenuti nel campo dei vaccini.

L’azienda ha attraversato la sua peggiore crisi all’inizio degli anni 90, quando è stata accusata di aver sfruttato popolazioni inconsapevoli di paesi in via di sviluppo come cavie per i propri esperimenti.
L’amministratore delegato Andrew Patrick Oswald-Lloyd e la sua squadra di avvocati sono riusciti a dimostrare la totale infondatezza di tali notizie, riuscendo anche ad ottenere un risarcimento miliardario dalla testata giornalistica che aveva riportato la notizia.
La RealPharma è stata la prima azienda ad integrarsi con l’app Mankind: questo ha permesso lo sviluppo di servizi quali la consegna a domicilio delle medicine e la possibilità di contattare un medico attraverso l’app in ogni momento, di cui tutti gli utenti possono usufruire.

Polizia, pulizia e riabilitazione sociale

La Polizia del Popolo è stata istituita per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, senza distinzioni. Entrare a farne parte è molto spesso un onore e un modo per migliorare la propria posizione sociale.

L’azienda TotalClean è specializzata in disinfestazioni. Non si limita però a ratti e insetti – il suo campo di azione si estende a tutte quelle aberrazioni nate in seguito al fallout radioattivo (post guerra nucleare), che spesso vengono scambiate per licantropi, vampiri e altri mostri di cui si racconta nelle leggende. Mutanti di ogni sorta che infestano luoghi di interesse civile vengono prontamente eradicati grazie alle squadre di professionisti della TC, che non si risparmiano per garantire alla popolazione un mondo sicuro e pulito.

Per coloro che non riescono ad adeguarsi alle semplici e utili regole del nuovo ordine, sono stati predisposti dei confortevoli appartamenti nei Centri di Reallineamento Sociale. Qui, grazie alla guida e al supporto di un team di esperti, ogni cittadino insoddisfatto della propria vita avrà l’assistenza di cui necessita per cambiarla in meglio!
I tempi di permanenza sono variabili in base alle necessità specifiche di ognuno e sono completamente a spese dello Stato.

Credo in…”

L’integrazione della tecnologia in ogni aspetto della vita quotidiana in ogni fascia d’età ha causato un progressivo ed inesorabile allontanamento dalla fede: le chiese e i sacerdoti non sono stati messi pubblicamente al bando, per ora, ma ai più non sembra una buona idea farsi vedere dalla Polizia del Popolo nell’atto di uscire dalla funzione della domenica. Le chiese si svuotano sempre di più e i pochi sacerdoti rimasti iniziano a professare a propria fede in posti lontani da occhi indiscreti.

Questo allontanamento dalla cristianità probabilmente è dovuto anche al fatto che, dopo la morte del Papa Giovanni Paolo II, non ci sono più state fumate bianche. L’ultimo tentativo di Conclave si è concluso tragicamente: una fuga di gas ha fatto esplodere l’ala del palazzo in cui si teneva la riunione con all’interno tutti i cardinali richiamati. Non ci sono stati superstiti.

Si dice che ci siano in giro delle comunità che si sono riavvicinate ad antichi culti che si credevano ormai scomparsi. Nemmeno queste fedi alternative sono ben viste.

Ma, tutto sommato, la vita scorre tranquilla all’interno del sistema.

La Resistenza

Welcome to the soldier side
Where there’s no one here but me
People all grow up to die
There is no one here but me”

Soldier Side – Intro

System of a Down

Con il tempo, alcuni hanno iniziato a rendersi conto che le intenzioni del Triumvirato non sono realmente così limpide: con fatica e sacrificio, hanno scoperto che il suo scopo è sempre stato quello di mantenere la popolazione mondiale nella condizione di non essere autosufficiente senza il suo aiuto. Il Triumvirato si è infiltrato in ogni aspetto della vita dei cittadini in modo subdolo, ingabbiandoli in una “tollerabile finzione” in cui tutti, o quasi, i loro bisogni vengono soddisfatti, per renderli succubi del sistema e, di conseguenza, ricattabili e manovrabili per i suoi scopi.

Queste persone hanno preso la coraggiosa decisione di vivere al di fuori del sistema, per trovare il modo di combatterlo e restituire il mondo al popolo. A tratti pazzi, a tratti eroi, questi ribelli si sono organizzati formando la Resistenza.

Per diventarne parte, il primo passo è non essere più identificabile dal sistema – ogni dato deve essere cancellato dai database di “Mankind”.

I ribelli, di conseguenza, non usufruiscono della sanità pubblica, dei conti bancari, di internet in generale perché non possono rischiare di essere rintracciati (solo rari elementi sono in grado di aggirare le misure di sicurezza). Non possono fare acquisti legali – ma hanno un fiorente mercato “personale” (vedi mercato nero).

Vivono di solito in comunità autosufficienti, in posti isolati e ben difesi; hanno elettricità grazie ai generatori, le proprie fonti di acqua potabile corrente, e barattano o comprano quello che non riescono a procurarsi da soli.

Sono organizzati in modo che ogni componente della comunità abbia un proprio ruolo (tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile).

Nel corso degli anni, alcuni si sono distinti per meriti particolari e i loro nomi sono conosciuti da tutti i ribelli.

Uno dei pilastri della Resistenza in Italia è una donna di nome Eva Vargrimm. E’ praticamente una leggenda vivente, grazie al suo contributo alla causa. I suoi cinque figli sono nati tra le fila dei ribelli e da allora contribuiscono a portare avanti la lotta, ognuno con i propri metodi.

I racconti attorno al fuoco

Tra le fila della Resistenza si dice che nel mondo ci sia più di quel che si vede in superficie: quando la notte ti senti osservato, quando vedi le ombre muoversi, gli strani sogni che fai ogni tanto… forse non sono dovuti solo allo stress della tua condizione. E magari, quelli che vengono definiti “mutanti da radiazioni” in realtà sono tutt’altro.

 

Petali Purpurei – Elysium del 12 settembre 2020

La Bacheca è letteralmente invasa dai fogli profumati di rose che ormai avete imparato a conoscere:

Petali Purpurei – Fine dell’estate 2020

Sulla bacheca dell’Elysium trovate l’utimo numero di Petali Purpurei, fresco di stampa:

Page 1 of 6

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén